«Non mi immagino una scena fatta di soli militanti ma mi aspetto una consapevolezza del microfono, del mezzo espressivo e mi augurerei che ci fosse non solo da parte di chi fa musica ma anche di chi la ascolta.»
«Il catalogo Soundreef è sterminato e noi nuoteremo in questo oceano per il resto dei nostri giorni. Oggi ci perdiamo nel meglio delle produzioni Soundreef che ogni giorno diventano sempre di più.»
Gli artisti che provengono dalla scena DIY come non li avete mai visti. ‘Soundzine’ è la rubrica, a cura di Ale Kola, dedicata agli artisti che hanno fatto di autoproduzioni ed autogestione uno stile di vita. E ora hanno deciso di collaborare con noi. Aneddoti, filosofie, vita vissuta, confronti tra culture ed epoche diverse. Oggi l’intervista ad
«Sono dodici settimane che insieme esploriamo il catalogo di Soundreef e non solo. E lo facciamo oggi invitando a prendere un caffè Noirêve, musicista trentina di formazione londinese che esplora il mondo della musica elettronica. »
Domenico Palopoli, alias DASP, è un musicista 25enne della provincia di Cosenza. Dopo l’esperienza con i Bangie’s Bob e dopo essersi dedicato per molto tempo alle colonne sonore, oggi con lo pseudonimo di DASP suona un indie rock di matrice psichedelica molto interessante. Abbiamo avuto occasione di incontrarlo e di fargli qualche domanda. Ciao Domenico, come
«L’ospite di oggi è Indian Wells che ci è venuto a trovare per una piccola intervista… ma anche per un set inedito che ascolterete tra poco.»
Ph: Color Photo In uscita con l’album d’esordio, Mr Everett è un interessante progetto che sarà protagonista della serata targata Soundreef Waves del 23 settembre a Roma all’interno del Live Cinema Festival. Il progetto si basa su Mr Everett, un non-personaggio, un’identità collettiva che nasce dall’unione di tre animali e un cyborg: Rupert. Ne abbiamo
«Soundreef Waves, volume 10: con voi c’è Raffaele Costantino. Ci prendiamo un po’ di tempo e di relax per ascoltare un po’ di musica presa dallo sterminato catalogo Soundreef, che dentro ha una vena anche molto jazzy. Ho selezionato un po’ di tracce che ci porteranno in questo tipo di ambientazione per poi chiudere in
Ph. Ilaria Palmerini “Nato a Bologna nel 1985, faccio musica dal 1843. L’ho studiata molto poco, e questo ancora non mi va giù, ma continuo a non studiarla, per coerenza. Immagino e invento da quando ho memoria, ma l’accumulo di immagini ed invenzioni nel mio cervello ha spesso preso forme confuse e dimensioni ingestibili non
«Questa puntata sarà una puntata in cui saremo da soli per concentrarci sulle cose belle che ci sono in questo catalogo infinito. Oggi facciamo una sorta di giro del mondo delle produzioni. Da Manchester fino a Taiwan, passando per gli Stati Uniti.»
Abbiamo intervistato gli organizzatori del Nascondino World Championship, che si terrà nella città fantasma di Consonno dall’8 al 10 settembre. Tutti pronti per un weekend di divertimento fuori dal comune? E alla musica ci pensa Soundreef. Ciao Giorgio, come e quando nasce l’idea dei Mondiali di Nascondino? L’idea di organizzare un torneo di nascondino nasce nel

Soundzine #04: ?Alos

Gli artisti che provengono dalla scena DIY come non li avete mai visti. ‘Soundzine’ è la rubrica, a cura di Ale Kola, dedicata agli artisti che hanno fatto di autoproduzioni ed autogestione uno stile di vita. E ora hanno deciso di collaborare con noi. Aneddoti, filosofie, vita vissuta, confronti tra culture ed epoche diverse. Ecco l’intervista ad
«Oggi siamo al Gaeta Jazz Festival dove Soundreef ha portato anche uno dei propri campioni, Jhon Montoya, che sarà con noi per tutta la durata della trasmissione.»
Una rubrica di ‘reportage’ per raccontare a fondo i nostri autori e il loro mondo, a cura di CTRL magazine. “Autori, luoghi ed altre storie” oggi incontra Andrea Laszlo De Simone, in arte Andrea Laszlo De Simone. Reportage a cura di Giorgio Moratti Fotografie di Nicola Carrara   Andrea è puntualissimo. Parlare al telefono nei giorni precedenti era stata
Matteo Pascotto nasce a Portogruaro in una casa in cui c’è sempre stata musica. Ha partecipato al CET di Mogol ed ha vinto il 1° premio al Concorso Nazionale “Scrivere in musica” CEM di Pordenone con il brano “Le mie mani”. Ha appena pubblicato il suo nuovo album “8 cose”. Ciao Matteo, quando ti sei avvicinato
SU