Si apre una collaborazione tra Soundreef e Rome Psych Fest

E’ ufficiale: la nuova edizione del Rome Psych Fest sarà legata a doppio filo a Soundreef.

Il festival romano dedicato alle nuove tendenze della psichedelia internazionale, forte dei sorprendenti risultati della scorsa edizione, si terrà venerdì 17 e sabato 18 novembre negli spazi del Monk di Roma.

Molti gli artisti, italiani ed internazionali che si susseguiranno su tre palchi a cui verrà affiancato uno spettacolo di arti visive volte che trasfigurerà l’area per immergere lo spettatore in un vero e proprio universo psichedelico.

Attesi sul palco nella due giorni:
Liars, Moon Duo, Lali Puna, Andrea Laszlo De Simone, The Underground Youth, JuJu – Gioele Valenti, Matteo Vallicelli, Rainbow Island, Happy Meals, New Candys, Sonic Jesus, Malihini, uBiK, Black Snake Moan.

Quella tra Soundreef e Rome Psych Fest è una collaborazione stimolante, che mostra ancora una volta l’interesse di Soundreef a sostenere i progetti ambiziosi con visioni  originali e a caccia del nuovo. Soundreef infatti è il primo Ente di Gestione Indipendente riconosciuto in Europa nell’ambito del diritto d’autore, nato con l’obiettivo di fornire servizi 100% analitici, veloci e trasparenti ad autori ed editori.

All’interno della due giorni di festival Soundreef realizzerà approfondimenti ed interviste che verranno poi diffuse nelle successive puntate di Soundreef Waves, il podcast settimanale a cura di Raffaele Costantino in onda tutti i lunedì sul sito di Soundreef.

Non solo: uno dei palchi del Festival prenderà il nome di Soundreef Stage e verrà allestito un corner Soundreef in cui sarà possibile trovare materiale informativo.

Tra i nomi annunciati sono ben quattro le band che hanno scelto Soundreef per la gestione delle proprie royalty:

  • Liars (USA), progetto multiforme e in continua mutazione che dal 2001 ai giorni nostri ha offerto uno sguardo lucido e personalissimo sull’evoluzione del rock. Segnato da continui cambi di lineup, il loro sound ha disegnato un tracciato che dal post punk di matrice No Wave degli esordi, si è arricchito di continue sperimentazioni elettroniche. Hanno affidato a Soundreef le royalty di tutto il Tour Europeo.
  • Andrea Laszlo De Simone, artista torinese (già Nadàr Solo e Anthony Laszlo) che ha dato alle stampe il suo esordio da solista, ‘Uomo Donna’ (42 Records), che per molti si candida a diventare album italiano dell’anno.
  • JuJu, moniker di Gioele Valenti (Lay Llamas), artista siciliano molto apprezzato dal vivo all’ultimo edizione del Liverpool Psych Fest, che grazie alla sua seconda pubblicazione, carica di visioni mistiche, ritmi tribali (sviluppati insieme a Capra Informis, il percussionista mascherato dei Goat) e devianze lisergiche, sta riscuotendo un ottimo riscontro dalla critica internazionale.
  • Sonic Jesus, realtà più che consolidata ormai, già al fianco dei Black Angels (in studio e dal vivo) e ultimamente finiti alle cronache per una netta virata in direzione elettronica.

Soundreef e Rome Psych Fest provano così a trovare un modo interessante per fare network insieme e per osservare in modo critico le frontiere musicali. Un’ulteriore occasione per approfondire il mondo Soundreef dal vivo, incontrandone di persona gli operatori e gli altri membri di questa famiglia in continua espansione.