Ecco la lettera aperta firmata da un collettivo di 133 autori e songwriter svedesi, pubblicata qualche giorno fa in Svezia sul magazine ‘Aftonblated’ e negli Stati Uniti da ‘Digital Music News’. Negli ultimi mesi, il dibattito sulle royalty maturate dagli artisti attraverso i servizi di streaming si è intensificato, dopo la decisione di Taylor Swift di rimuovere
Autori, compositori e editori hanno il diritto, ma non l’obbligo, di iscriversi a società di collezione di compensi per la raccolta di diritti d’autore musicali (royalties). La funzione primaria delle società di collezione di compensi è di intermediazione tra i detentori del copyright e le entità che desiderano utilizzare musica in pubblico (ad esempio un